Viale Pinturicchio, 45
00196 ROMA (RM)

tel: +39 06 3227726
tel: +39 346 7518524
fax: +39 06 32504630


Lo Studio Bastianelli rimarrà
Lo Studio Bastianelli rimarrà chiuso da lunedì 06/08/2012 a domenica 02/09/2012 per le ferie estive. »

SERVIZI E TECNICHE
CASI CLINICI
PRENOTA LA TUA VISITA
PAURA DEL DENTISTA
TERNIMI TECNICI
VIDEO

eMAIL INFORMA... STUDIO STAFF DOVE SIAMO IN... FORMA FORUM


08/01/2010
L'evoluzione della TOMOGRAFIA ASSIALE COMPUTERIZZATA per progettare al meglio il sorriso.

L'implantologia è una tecnica che promette di ovviare alla scomodità dell'utilizzo della dentiera e che sempre di più si sta imponendo per la capacità di sostituire denti mancanti.

L'equipe PB dentalesthetic ha ormai una esperienza di oltre 20 anni in questa tipologia di cura. Nel corso degli anni si è sempre più perfezionata anche grazie all'introduzione della programmazione computerizzata "BEAUTIFUL THEET NOW" un sistema di riabilitazione implantare innovativo che consente di eseguire interventi chirurgici guidati, affidabili e pianificabili in anticipo per l'inserimento di protesi provvisorie o definitive con risultati tecnici ed estetici senza precedenti. Uno dei problemi più ricorrenti è la cosiddetta edentulia cioè la mancanza di pilastri su cui costruire i denti. Questo comporta due aspetti concomitanti che riguardano da una parte l'handicap biomeccanico, con una diminuita capacità masticatoria e dall'altra una ricaduta dal punto di vista estetico che può riversarsi sulla sfera psicologica del soggetto che ne soffre. All'interno della struttura PB dentalesthetic si attua un sistema rivoluzionario sia per il paziente sia per l'operatore e il tutto con procedure estremamente semplici. Con l'ausilio di una TAC 3d che viene fatta eseguire nella zona da trattare si prendono due impronte per la realizzazione personalizzata del manufatto protesico e,elaborando la TAC attraverso un software dedicato è possibile posizionare virtualmente l'impianto nella bocca del paziente con precisione avendo così il progetto per la risoluzione del caso.
Viene realizzata una mascherina chirurgica in grado di guidare l'intervento completo riducendo dolore e gonfiore e abbreviando i tempi della seduta. Infine viene costruito un provvisorio che verrà posizionato alla fine dell'intervento. Successivamente si passa all'intervento vero e proprio: dopo aver infiltrato anestesia locale nella zona da trattare si fissa la mascherina e, senza bisturi, (tecnica flapless) si posiziona l'impianto senza punti di sutura. Il tutto viene realizzato in giornata. La garanzia del trattamento è data dall'utilizzo di uno strumento sicuro, supportato da anni di ricerche, con biomateriali evoluti dove la superficie degli impianti gioca un ruolo fondamentale nell'integrazione dei nostri pilastri e dove l'operatore può permettere al paziente il massimo confort dato dalla tecnica chirurgica, un risparmio di tempi e costi in quanto non occorre attendere tempi di guarigione. Infine è un trattamento affidabile ed estetico ottenibile in uma sola giornata, mentre normalmente i tempi di attesa vanno da 4 a 6 mesi. C'è da sottolineare come il rigetto, unargomento spinoso che ha sempre accompagnato interventi di questo genere, sia ormai ridotto al minimo. In ogni caso sarebbe corretto parlare di NON OSTEOINTEGRAZIONE, limitata al 3% dei casi.
In presenza di questa eventualita l'operatore ha, già nella prima settimana, il responso negativo e può procedere alla rimozione dell'impianto. Si aspettano 50 giorni e si può riposizionare ciò che non ha funzionato correttamente in precedenza. I canoni fondamentali della terapia, quali l'igiene orale, i controlli periodici, il ripristino e la cura dei orologi replica nostri denti sono insostituibili. Oggi però si può dire che nella malaugurata ipotesi della perdita di uno o più elementi dentari, gli impainti sono diventati lo strumento più sicuro per la cura dei nostri pazienti, sia di un singolo dente sia di un'intera arcata.
Fino a qualche anno fa non c'era scelta: quando si perdeva uno o più denti si poteva limare (se c'erano!) i denti vicini e realizzare dei ponti.
Oggi possiamo focalizzare la nostra attenzione sui soli denti mancanti e grazie all'implantologia i nostri piani di trattamento sono cambiati.
Ovviamente prima di procedere a programmare un impianto dentale si
-selezionare il paziente
-selezionare il sito ricevente (qualità e quantità di osso)
- ottenere un'ottima stabilità primaria
- usare tecniche rigenerative, quando necessario
monitorare costantemente l'impianto inserito mediante la frequenza di risonanza soprattutto nelle prime 4 settimane. In caso di progressivo e continuo calo di stabilità è necessario eliminare ogni carico occlusale sull'impianto.

» INDIETRO

© Studio Odontoiatrico Dott. Paolo Bastianelli
HOME MAIL SITEMAP